060_Comune di Podenzano torna alla ricerca

LOCALIZZAZIONE:

nord dell'abitato di Podenzano (44°57'26"28 N 09°41'9"60 E), quota media 118,00 metri s.l.m., area sub-pianeggiante con una pendenza entro 1‰; assi infrastrutturali SS654 (val Nure); profondità della prima falda a 60,00 metri s.l.m.

ACCESSIBILITA’ E SERVIZI:

collegamento al casello di Piacenza Sud della rete autostradale A21 TORINO-BRESCIA (< 10 Km); strada SS654 con accesso diretto a distanza < 1 Km; centro logistico più vicino situato a Piacenza, Le Mose (< 10 Km); scalo merci più vicino situato a Piacenza (< 10 Km); fermata stazione ferroviaria di Piacenza (< 10 Km)

DOTAZIONI INFRASTRUTTURALI:

Attuazione dell’ambito funzionale alla realizzazione della nuova viabilità. L’esecuzione della rotonda garantirà notevoli vantaggi per la sicurezza stradale dell’ambito. Le tipologie realizzative delle infrastrutture dovranno essere conformi alle specifiche norme di Piano.

STRUMENTO URBANISTICO VIGENTE:

PSC adottato nel 2012

UTENZE:

le utenze non sono presenti nel lotto in oggetto ma i terreni adiacenti presentano rete elettrica, rete idrica, rete gas, rete fognaria (mista acque nere e bianche), allaccio all'impianto di depurazione

OBIETTIVI:

valorizzazione del capitale fisso e delle potenzialità di sviluppo dell'apparato produttivo locale, mitigazione degli impatti ambientali e paesaggistici degli insediamenti produttivi, minimizzazione dei rischi antropici, completamento delle urbanizzazioni e delle dotazioni infrastrutturali ove carenti, sviluppo delle attività di servizio alle imprese, ricucitura del tessuto esistente in modo di avere un disegno più organico del territorio

INTERVENTI DI TRASFORMAZIONE:

L’insediamento produttivo in località I Casoni di Gariga è riconosciuto nel PTCP quale Polo Produttivo consolidato (PPC n° 10) di rilievo sovracomunale che dovrà perseguire la trasformazione con caratteristiche di Area produttiva ecologicamente attrezzata.

- Incentivazione soluzioni tecnico-edilizie per ottimizzare il consumo energetico e delle risorse non rinnovabili.

- Incentivazione della raccolta differenziata.

- Controllo e riorganizzazione delle rete di scarico fognario.

- Definizione aree di intervento in continuità ai centri edificati esistenti.

- Garantire l’integrità della fascia di interesse paesaggistico del canale di bonifica presente.

- Verificare l'andamento della nuova viabilità.

- Verificare l’inserimento paesaggistico nel rispetto delle aree appartenenti al Sistema Vegetazionale e di valenza ambientale.

- Verificare l’inserimento nei pressi di elementi di valenza storica.

- Verificare eventuali criticità riguardanti la vicinanza della rete di distribuzione del gas metano e limitanti lo sviluppo dell’ambito.

- Verificare l’inserimento in rispetto delle zone di tutela dei corpi idrici superficiali e sotterranei.

- Garantire l’invarianza idraulica.

Il POC, anche attraverso le procedure di concertazione previste dalla legge-quadro regionale, individuerà gli ambiti da attuare nell’arco temporale di validità, definendo nel contempo le specifiche destinazioni d'uso, gli indici edilizi, le modalità di attuazione, le dotazioni territoriali ed i contenuti fisico morfologici e infrastrutturali.

- Perequazione Territoriale di 1˚ livello (PT1) pari a 15% di ST: 3.011 mq

  Perequazione Territoriale di 2˚ livello (PT2): 0 mq

  Perequazione Sociale (PS) pari a 10% di SLU: 903 mq